(AGI) – Trapani, 18 ott. – Lo spiegamento di forze aereonavali nell’ambito dell’operazione “Mare nostrum” per il soccorso agli immigrati potrebbe essere impiegato anche per “consentire ai pescatori del distretto di Mazara del Vallo di pescare regolarmente nelle acque internazionali oltre le 12 miglia marine dalle coste libiche”. Ne e’ convinto il presidente del Distretto della pesca, Giovanni Tumbiolo, che in merito ha scritto una lettera al capo dello Stato, Giorgio Napolitano e ha informato contestualmente l’ambasciatore italiano a Tripoli, Giuseppe Buccino Grimaldi. Tumbiolo chiede a Napolitano di sensibilizzare i singoli ministeri e i militari impegnati nell’operazione “Mare nostrum” a “tutelare e proteggere i pescatori siciliani, che svolgono regolarmente la pesca seguendo i principi del diritto internazionale del mare, da eventuali aggressioni da parte di miliziani nordafricani”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it