(AGI) – Palermo, 21 dic. – “Cosa nostra non e’ ancora sconfitta, ma e’ in difficolta’ non ha piu’ l’organizzazione di un tempo, il pizzo si riduce e per adesso si orienta sul traffico di droga, quindi si espone maggiormente agli arresti. La realta’ che viviamo e’ una realta’ che cambia, ma io sono molto fiducioso, i risultati ci sono stati e ci saranno”. Cosi’ il questore uscente di Palermo Nicola Zito, cui subentrera’ Maria Rosaria Maiorino, incontrando la stampa, tracciando il bilancio di questi tre anni nel capoluogo siciliano. “Sono moderatamente soddisfatto – ha aggiunto – abbiamo rinforzato il concetto di squadra. Questi anni sono stati molto complessi, abbiamo dovuto adeguarci per combattere molto piu’ efficacemente Cosa nostra e abbiamo creato un sistema ampio non solo con le istituzioni, ma soprattutto la citta’ e i cittadini”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it