(AGI) – Palermo, 19 mag. – “La situazione in Sicilia e’ drammatica e siamo fortemente preoccupati per la grave crisi economica, sociale e amministrativa in cui la Sicilia e’ sprofondata. E per il futuro dei trentamila lavoratori che dipendono dal bilancio regionale, da mesi senza stipendio. La politica e’ indifferente ai bisogni dei cittadini, per questo diciamo basta a giochi di potere che rendono questi lavoratori dei veri e propri ostaggi”. Lo dicono i segretari regionali del Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Michele Pagliaro, Maurizio Bernava, e Claudio Barone, che per domani hanno indetto una conferenza stampa al San Paolo Palace di Palermo alle 10. Insieme i leader delle tre organizzazioni sindacali affronteranno le emergenze che attanagliano la Sicilia: dai forestali ai lavoratori della formazione professionale, tutti in attesa di risposte e senza soldi. “E’ arrivato il momento di dire basta. Proclamiamo lo stato d’agitazione e, in assenza di risposte da parte del governo Crocetta, annunceremo la mobilitazione generale”, concludono. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it